Domande frequenti

Le domande più frequenti oltre, certamente, quella sul prezzo. La risposta qui è chiara:

"IL DOLORE DALLA QUALITÀ SCADENTE DURA DI PIÙ RISPETTO IL PIACERE DAL PREZZO BASSO" 

1. Che tipo di infissi dovrei scegliere per la mia casa–alluminio o PVC?

Dipende da tanti fattori. Se gli infissi sono destinati per un’abitazione e le finestre hanno le misure standard, tali che possano essere ricoperte dagli infissi in PVC, allora questa è la scelta giusta. Gli infissi in PVC hanno delle ottime qualità d’isolamento, possiedono ventilazione assicurata e drenaggio controllato. Naturalmente ci sono anche dei sistemi in alluminio corrispondenti come caratteristiche a quelli in PVC, anzi superiori, ma i prezzi sono molto più alti. Questa è la ragione principale di raccomandare gli infissi in PVC per le abitazioni. 

2. Che cosa è "к" o vetro con bassa emissione?

Questo è vetro float, il quale in camere speciali viene trattato con ioni di titanio o argento, quindi si forma uno strato sottile che nella propria natura è di metallo. Questo provoca l’aumento della temperatura sulla superficie del vetro quando viene riscaldata l’abitazione o dall’effetto del sole. Questo vetro ha sia un forte assorbimento che grande rispecchio delle onde lunghe e queste sono le onde dai mezzi di riscaldamento. I vetri creati con bassa emissione hanno delle qualità d’isolamento termico migliori fino a 30%. 

3. Potrebbe crearsi la condensazione tra i vetri?

È possibile che succeda ma questo e segno che esiste un difetto nel profilo. È necessario sostituirlo. Nella nostra azienda questo effetto si garantisce per 5 anni ed è a nostro carico. Da tener presente che come ogni cosa anche i profili finestre hanno la loro durata in vita. Se è stato prodotto secondo le regole precise la sua vita potrebbe anche superare i 10 anni. La durata dipende da tanti fattori–modo di produzione, numero delle barriere, tipo dell’adsorbente, il volume ecc. 

4. potrebbe comparire la condensazione dentro le stanze?

La condensazione è un problema per tutti gli infissi che hanno un buon isolamento. Questa è pura fisica e da quella non si potrebbe scappare. Ogni oggetto con temperatura sotto 9,3°C, se viene inserito in una camera con temperature di 20° e umidità superiore a 80% si crea la condensazione. Ci sono delle misure che potreste intraprendere per diminuire la condensazione.

Una delle misure è far aumentare la temperatura dell’oggetto (la vostra finestra). Questo potrebbe succedere se:

  • Utilizzare dei vetri speciali con bassa emissione
  • Montare i mezzi di riscaldamento sotto le finestre, in questo modo l’aria calda andando in su prima di tutto aumenta la temperatura degli infissi e poi fa muovere l’aria intorno a loro quindi quest’aria non ha tempo per trattenersi abbastanza a lungo in contatto con la superficie fredda del vetro e di creare la condensazione.
  • Quando non siete nella stanza oppure la luce non è accesa tirate giù le tende o le serrande. Così l’aria intorno agli infissi si muove e diminuisce la condensazione.

Un’altra misura è calare l’umidità dell’aria nella camera. Questo potrebbe succedere in diversi modi:

  • Aerare correttamente. Questo si fa aprendo molto le finestre per qualche minuto. Se nella camera ci sono20° e aprite bene la finestra per qualche minuto, l’aria calda che ha alta umidità viene sostituita con fredda. L’aria fredda di regola è più secca. Si riscalda velocemente e quando chiudete solo per pochi minuti la temperatura nella stanza ritorna a 20°, inoltre i mobili e gli oggetti in questi pochi minuti non riescono a raffreddarsi.
  • Potreste ordinare anche la valvola di ventilazione. Questo apparecchio permette che nella camera entri l’aria fresca in modo controllato. Facilita il funzionamento del vostro aspiratore o ventilatore perché quando l’isolamento degli infissi è buono, accendendo la ventilazione si crea grande pressione. La maggior parte della gente arriva da sola alla conclusione che l’aspirazione lavora meglio se aprono la finestra o la porta.

In conclusione di tutto spiegato finora dobbiamo ricordare che la condensazione dipende dal microclima nella vostra abitazione. 

5. Quali sono i trabocchetti nella scelta d’infissi in PVC?

Nel nostro settore c’è una grande battaglia per i clienti. In tale relazione ognuno cerca di offrire il prezzo più basso possibile. Ci sono tanti modi per abbassare il prezzo. Quello che il cliente vede come prodotto finito è la stessa plastica. Ci sono elementi infiniti facenti parte degli infissi che rimangono invisibili per le persone che non se ne intendono. La loro sostituzione porta alla diminuzione del prezzo, ma anche della qualità. Qui segno solo alcuni di loro:

  •  Il metallo di supporto.

Dai sistemi tedeschi in PVC, che stabiliscono gli standard e le direzioni di sviluppo dei sistemi di finestre, il metallo ha lo spessore sempre almeno 1.5mm. Se questa condizione non viene rispettata, non si potrebbe assicurare la forza e l’espansione lineare degli infissi. Dovete prendere in considerazione con che tipo di metallo lavora la ditta fornitore. Per calare il prezzo, la ditta potrebbe sostituirlo con più sottile.

  • Elementi di fissaggio.

Tutti gli elementi di fissaggio devono possedere un rivestimento contro la corrosione. Noi utilizziamo soprattutto gli elementi di fissaggio di "Würt".

  • Ferramenta.

Sul mercato ci sono tanti sistemi di ferramenta sia come provenienza che come qualità. I sistemi più diffusi e approvati sul mercato sono quelli tedeschi e austriaci. La ferramenta con i quali noi lavoriamo sono „Roto”. Sono i leader nel settore della produzione di ferramenta per sistemi di finestre. Un particolare trattamento garantisce la resistenza contro aria umida aggressiva. Questa ferramenta è anche una ferramenta antifurto.

6. Valvole di ventilazione Aereco

Vi proponiamo una soluzione intelligente al problema con l’umidità e la muffa – le valvole francesi di ventilazione della ditta Aereco.

Al montaggio di profili finestre di qualità e buon isolamento, noi chiudiamo la nostra abitazione e non le permettiamo di respirare e quindi questo è una condizione per la nascita dell’umidità e della muffa. La nostra abitazione necessita dall’arrivo continuo di aria fresca.

Le valvole per finestre Aereco garantiscono quest’aria nella vostra casa. Questi lavorano in modo assolutamente automatico, senza far rumore e senza consumare corrente elettrica. Hanno un design elegante e si potrebbero montare su ogni tipo di profili finestre. I modelli che proponiamo hanno un ulteriore chiusura manuale in caso di venti forti, fumo esterno e altre situazioni estremi.

¨Come funziona?

Con l’aumento dell’umidità nel locale il contatore incorporato attiva il meccanismo di funzionamento, che apre la valvola e aumenta l’arrivo dell’aria mentre quella vecchia esce dai conduttori di ventilazione.

Il contatore dell’umidità è stato impostato dal fabbricante in modo da non reagire all’umidità relativa nella camera fino a 35%-40%.Sopra questi valori comincia ad aprire leggermente la valvola, fa entrare l’aria da fuori e in questo modo si crea abbastanza tensione per poter esportare l’aria umida e sporca tramite le aperture di ventilazione. Garantisce la tensione necessaria ai ventilatori e agli assorbitori nella casa in modo che l’umidità sparisce non solo dalle stanze dove sono posizionate, ma anche dal bagno e dal balcone vetrato.

¨é necessario montare ulteriori aperture?

Dalle valvole solamente entra l’aria. Per ottenere una circolazione nell’abitazione ci deve essere il conduttore d’aria con tensione naturale. Spesso si trovano nei bagni. Per far arrivare lì l’aria vecchia e inquinata è necessaria apertura sotto le porte non oltre 1 centimetro. In caso di una totale chiusura delle porte, bisogna lasciarle leggermente aperte oppure montare delle griglie nella parte inferiore.

¨I vantaggi delle valvole Aereco

-Risolvono il problema con l’umidità per sempre

-Regolano automaticamente il flusso di aria fresca nel locale

-Funzionano senza corrente o pile

-si possono montare su ogni tipo di profilo finestre. Meglio che questo si realizzi dal produttore, ma si potrebbe inserire anche sui profili finestre già montati.

-Spariscono per sempre il mal di testa mattutino e i problemi respiratori causati dall’aria umida e inquinata nella vostra casa.

-Non fanno rumore

-Hanno un buon design

-Trattengono il calore nella vostra casa e vi assicurano un’aria sana.

Vi invitiamo in uno dei nostri uffici per farvi conoscere il prodotto.

Risolvete il problema con l’umidità e la muffa PER SEMPRE!

7. Come scegliere la ditta per la produzione d’infissi?

Solo a Varna ci sono più di 800 ditte per infissi. Molti di loro sono delle ditte fantasma. Come scegliere la ditta dalla quale rimanere contenti? Ecco i nostri consigli per non rimanere ingannati:

  • L’azienda deve avere un show-room dove voi potreste vedere dal vivo dei campioni di finestre e dove fare la consulenza.
  • Potete richiedere che vi facciano vedere il loro sistema documentato per controllo della produzione oppure certificato di gestione della qualità. Questo garantisce che la ditta produce e realizza i montaggi secondo gli standard.
  • La ditta è tenuta a mettere un segno CE sulla propria produzione e di rilasciare una dichiarazione di conformità per gli infissi.
  • Stipulare un contratto.
  • Richiedere una fattura per ogni pagamento che fate.
  • Chiedere dell’informazione sulla garanzia. La garanzia sugli infissi garantita per legge di 5 anni. Richiedere carta di garanzia.
  • Scegliere una ditta che ha la sede di produzione vicino alla vostra città. In questo modo potreste garantire a voi stessi una reazione veloce, se necessita una manutenzione.
Web Systems